ACCORDO SUL DEBITO GRECO

Siglato oggi l’accordo per il salvataggio della Grecia, con il quale sono azzerati 100 mld di euro di debito che i creditori privati vantavano sui titoli greci.

Per i privati questo accordo in realtà prevede una cura draconiana, infatti conti alla mano dovrebbero perdere una somma pari al 74% del valore iniziale attraverso una ristrutturazione dei crediti che preveda perdite di valore nominale che si aggirano attorno al 50% e un altro 20-25%ripartito in vari strumenti finanziari.

Questo  accordo siglato da quasi l’85% dei creditori privati ( si prevede che si possa arrivare ad un accordo che coinvolga il 95.7% dei creditori per un controvalore pari a 197 mld di euro) contribuirà ad abbattere il debito greco ma non scongiura il rischio di default, esso ha comunque il merito di attuare un ricollocamento del debito greco concentrandolo di fatto nelle mani di investitori pubblici.

Si tratta di una boccata di ossigeno per il popolo greco ormai prostrato dalle misure durissime che hanno portato a migliaia di licenziamenti anche nel settore pubblico che tuttavia non risolve il problema di un paese con un pil praticamente azzerato, privo quindi della forza necessaria per riavviare un processo di crescita interno.

Foto: rai news 24

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *