FACOLTA’ DI SCIENZE POLITICHE VERSO LA CHIUSURA

Bari – “Come ben sapete la facoltà di Scienze Politiche non esisterà più”. Sono queste le parole del Preside della Facoltà, Prof. Ennio Triggiani, che ha comunicato la notizia agli studenti dell’Ateneo barese.

Già da mesi circolavano queste voci, ma nulla era ancora certo.

Tra gli allarmismi degli studenti e lo stupore generale, il Preside precisa: “Spariranno tutte le facoltà e resteranno solo i dipartimenti. Noi stiamo cercando di fare in modo che Scienze Politiche diventi un dipartimento a sé stante, piuttosto che solo un corso”.

Così, la storica facoltà di Scienze Politiche verrà accorpata ad altri dipartimenti; questi ultimi si raggrupperanno in Scuole, all’interno delle quali i professori dovranno avvicendarsi e coordinarsi, a seconda delle esigenze didattiche e di ricerca.

Insomma, tornerete a scuola, sdrammatizza il Preside. Già da ora voi sapete che vi laureerete in un corso di laurea e non in una facoltà”.

Triggiani ha spiegato che questo non cambia niente: i laureati sotto questo sistema, come quelli passati, saranno laureati in un “corso”. Anche l’offerta formativa rimarrà la stessa.

La preoccupazione, invece, proviene dai docenti, i quali, nel nuovo sistema degli accorpamenti e delle scuole, potrebbero vedere moltiplicato e dislocato in più sedi il loro lavoro.

Il problema sarebbe in questo caso la specificità dei differenti corsi di laurea,m che necessita di docenti della materia non sostituibili con colleghi di diverse discipline, seppur affini. In questo senso, la qualità del servizio accademico potrebbe fortemente risentirne!

Sono tempi duri per la ricerca e la didattica, quindi, e ci auguriamo che a non risentirne siano proprio gli studenti più volenterosi e capaci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *