ESPULSIONE PER ROSY MAURO E BELSITO

Il Consiglio Federale della Lega si è definitivamente pronunciato: espulsione perla Vice Presidente del Senato e l’ex tesoriere.

La prima per aver opposto resistenza alle dimissioni auspicate dai vertici del Carroccio; il secondo, per le dubbie gestioni del denaro del partito e per le indagini giudiziarie in cui è coinvolto, insieme ad altri esponenti politici.

La Maurocommenta così il provvedimento disciplinare nei suoi riguardi: “Se qualcuno è arrivato al punto di minacciare le dimissioni se non si fossero presi provvedimenti contro di me, vuol dire che la presunta unanimità è stata imposta con un ricatto politico. Non ho voluto fare retromarcia per un semplice motivo: non vedo chiarezza in tutta questa storia. Il rancore è prevalso sulla verità, è un’epurazione politica.”

Salvo il “piccolo” Renzo Bossi: durante la riunione, nulla si è detto sull’eventualità di provvedere in sede disciplinare anche nei suoi riguardi.

Foto: agi.it

Di Simona Attollino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *