MAGGIO ALL’INFANZIA

Fondazione Città Bambino/Teatro Kismet OperA
Maggio all’Infanzia: XV edizione
dal 12 al 20 maggio 2012 a Bari

Il Maggio all’Infanzia nasce 15 anni fa a Gioia del Colle con l’ambiziosa idea di non essere semplicemente un festival per l’infanzia ma di diventare un festival dell’infanzia, cercando di essere nell’infanzia come condizione di stupore e scoperta, di predisposizione e sguardo, di energia e intelligenza.

Dal 2009 il festival è stato “adottato” dalla città di Bari e qui si svolgerà anche nel 2012, dal 12 al 20 maggio con un ricco programma di eventi.

Cinquantadue appuntamenti complessivi tra teatro, cinema, incontri ed eventi di piazza, sette debutti, sei prime regionali, un grande tendone da circo proveniente dal Belgio e collocato sul lungomare di Bari, il tutto per otto giorni complessivi di programmazione.

Il 15° festival “Maggio all’Infanzia” si prepara a partire e dà appuntamento alla città di Bari da sabato 12 maggio a domenica 20 maggio, raddoppiando le sue giornate rispetto alle edizioni precedenti.Organizzato dalla Fondazione Città Bambino (Kismet, Granteatrino, Get e Coop. Progetto Città), con la direzione artistica del Teatro Kismet affidata come sempre a Cecilia Cangelli, il festival è sostenuto da Comune di Bari, Regione Puglia, Provincia di Bari, Banca Carime, Volkswagen Zentrum Bari, in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese, Multisala Showville, Agiscuola Puglia e Basilicata/ABC Centro di cultura cinematografica Circoscrizione Madonnella, Formedil Bari, Nuova Tecnografica, MOMArt, MusicaInGioco, Portale Cittadeibimbi.it, Ufficio del demanio marittimo, Campus X hotel e San Paolo Social Network.Il Tema titolo di questa 15^edizione- la quarta a Bari, dopo i primi 11 anni a Gioia del Colle – “La natura dei bambini” nasce da alcune semplici domande e dalla riflessione che ne è scaturita attorno. Spiega Cecilia Cangelli: “Chi sono i bambini di oggi? qual è la loro natura? quale la natura che bisogna proteggere perché possano essere felici? La natura dei bambini è il titolo di questa edizione del maggio all’infanzia.

Natura intesa sia come insieme di qualità essenziali che contraddistinguono i bambini e li distinguono dagli adulti sia come universo di esseri vegetali e animali.Artisti, teatranti, insegnanti, genitori, politici, possono porsi queste domande e riflettere cominciando dal guardare i bambini, con sincerità, coraggio e onestà per capire da dove cominciare per re-inventare un mondo migliore. E soprattutto queste domande verranno poste direttamente a loro durante gli incontri di filosofia organizzati dal Maggio all’infanzia”.Come si accennava saranno quindi diversi i luoghi del festival, a cominciare dal grande chapiteau della compagnia belga El grito che arriverà sul lungomare di Bari, in piazza Diaz, sabato 12 maggio ospitando otto giorni di spettacoli, fra mattina, pomeriggio e sera, e gli “incontri di filosofia” rivolti ai bambini, curati dall’associazione “Circoli virtuosi” di Mariella Procacci. Sempre nella giornata di sabato 12 appuntamento speciale al cinema grazie alla collaborazione con Agis e Agiscuola Puglia e Basilicata: il cinema ABC Centro di cultura cinematografica aprirà infatti ai più piccoli, ai loro genitori e agli insegnanti, con due diverse proiezioni. La mattina, alle 10, ci sarà il documentario “Pasta Nera” di Alessandro Piva – candidato al David di Donatello 2012 -, mentre il pomeriggio alle 16 sarà la volta del documentario “Sotto il Celio azzurro” di Edoardo Winspeare (ingressi gratuiti).

Mentre quindi fra sabato 12 e giovedì 17 lo spazio principale del “Maggio all’Infanzia” sarà quello dello chapiteau, da giovedì 17 il festival moltiplicherà le sue attività e annuncerà il suo “arrivo” con una grande parata intitolata “Riconquista”: i bambini delle scuole “Biagio Grimaldi”, “Re David”, “San Girolamo”, “Tommaso Fiore” e “Galilei” sfileranno per il centro della città di Bari portando in corteo dei grandi animali costruiti durante i laboratori tenutisi nelle loro scuole, a cura del Kismet.

Giovedì 17 è poi anche la data in cui si apre la vetrina sul teatro ragazzi. Il palcoscenico dell’Opificio per le arti, assieme allo chapiteau, ospiterà come da consuetudine il meglio del teatro per l’infanzia prodotto in Italia e in Puglia: “Come Pollicino” di Senza piume teatro, “Cenerentola” di Factory, “Racconto d’oltremare” di Armamaxa, “La grande foresta” di Thalassia e il nuovo spettacolo per bambini di Teresa Ludovico, con Marta Lucchini “Balbettio” saranno alcuni dei debutti al festival. Circa quest’ultimo, il lavoro è nato e si svilupperà grazie ad un percorso di ricerca che ha coinvolto le scuole “Regina Margherita” e “Collegio Orlando”.
Tra gli eventi da segnalare anche la presentazione per il pubblico più adulto di “Piccola Antigone e Cara Medea” di Antonio Tarantino, con la Ludovico e Vito Carbonara e l’esclusivo appuntamento presso il teatro Showville dove, sabato 19 maggio alle 19.00, andrà in scena “La principessa sul pisello”, produzione Kismet firmata da Lucia Zotti.
Spazio poi anche alla musica con la Banda Roncati in programma domenica 20 in centro città e con l’esibizione di una delle orchestre MusicaInGioco nate fra il MOMArt di Adelfia e i laboratori urbani che il Kismet ha in gestione a Gioia del Colle e Turi.

Durante la otto giorni inoltre negli spazi esterni del Kismet verrà inaugurato un giardino, nuovo spazio dedicato alle attività per l’infanzia che fra il “Maggio all’infanzia” e la prossima stagione andrà a pieno regime con attività specifiche per i più piccoli.

In epilogo al festival infine una lunga giornata (il 26 maggio) presso la sede di Bari della Formedil, dove ci saranno laboratori, proiezioni e letture; la mostra spettacolo “Dalla camera oscura alle lanterne magiche” di Gianni Trotter a cura del Get (dal 12 al 14 giugno) e l’esito pubblico del laboratorio teatrale condotto dal Kismet al San Paolo Social Network (il 3 giugno).

Il botteghino in chiusura: ancora una volta il “Maggio all’Infanzia” va incontro alle famiglie e alle loro esigenze, con un biglietto simbolico a 3 euro per tutti gli spettacoli teatrali in programma al Kismet, a Showville e presso lo Chapiteau. Le mostre, gli incontri e i laboratori all’aperto saranno ad ingresso libero.

Prevendite

Teatro Showville (solo per lo spettacolo La principessa sul pisello), Teatro Kismet OperA, Box Office c/o la Feltrinelli libri e musica di Bari, www.bookingshow.it.
Per le prenotazioni dei gruppi scolastici e per il trasporto degli alunni a teatro, informazioni 080.579.76.67, int 127.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *