EX STABILIZZATI: SENATORI PUGLIESI INCONTRANO BALDUZZI

Una delegazione bipartisan di senatori pugliesi ha incontra il Ministro Balduzzi, per proporre come soluzione per sostenere gli “ex stabilizzati” una rinegoziazione del piano di rientro.

La senatrice Mongiello e i senatori d’Ambrosio Lettieri, Mazzaracchio, Procacci, Saccomanno, Tedesco e Tomaselli hanno, infatti, incontrato il Ministro per la Salute Balduzzi con il quale sono state discusse e approfondite le problematiche riferite al caso del personale laureato precario della sanità pugliese.

La delegazione pugliese (i senatori Amoruso, Carofiglio, Costa e Latorre non hanno potuto partecipare per impegni già assunti) ha sottoposto al Ministro la proposta tesa a modificare la Legge 111 del 2011, nella parte in cui sancisce la nullità degli atti attuativi discendenti da norme dichiarate incostituzionali, sulla quale il Ministro si è riservato di pronunciarsi, e si sono altresì soffermati sulla valutazione di ulteriori percorsi finalizzati, comunque, a risolvere l’annoso problema.

Il Ministro ha manifestato la più ampia disponibilità a ricercare, anche all’interno di una rivisitazione del piano di rientro definito con la Regione Puglia, i margini di manovra possibili per fornire risposte concrete alla situazione che si registra nel sistema sanitario pugliese, con particolare riferimento al fenomeno della precarietà professionalizzata, al fine di evitare un ulteriore indebolimento delle prestazioni erogate ai cittadini e la dispersione di competenze ultradecennali sinora maturate da parte degli operatori sanitari in questione.

I senatori pugliesi hanno ringraziato il Ministro Balduzzi e hanno convenuto di indirizzare una specifica nota al presidente Vendola, al fine di sollecitare la Regione assumere delle iniziative, di concerto con i lavoratori internalizzati e con le loro rappresentanze sindacali nei tempi più stretti, atteso che occorre intervenire entro il 30 giugno.

Foto: affaritaliani.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *