A CEGLIE MESSAPICA WEEK END CON LE STAR DI GUSTO E MODA

Appuntamento nel borgo antico di Ceglie Messapica con l’unico cooking show pugliese: percorso di degustazione lungo 1 km che mettono insieme Stelle Michelin e prodotti a km zero nel Ceglie Food Festival, il tutto amalgamato dalla simpatia travolgente di Rossella Brescia e di Barty Colucci.

Due le date da segnare: 11 e 12 agosto, info dettagliate su www.ceglieturismo.it. La straordinaria kermesse del gusto è stata presentata a Brindisi, nella sede della Camera di Commercio con la partecipazione del presidente Alfredo Malcarne che ha sottolineato come la gastronomia di qualità può essere uno dei motori della nostra economia: di certo attira i vip a Ceglie Messapica. La cucina di eccellenza appassiona lo stilista Kean Etro che, con la moglie Constanza, venerdì 10 agosto porterà la sua food experience cegliese al convegno inaugurale del Ceglie Food Festival (ore 18-20 a Palazzo Ducale). Stessa affabulazione per il cibo del critico d’arte (firma de “La Repubblica”) Ludovico Pratesi e per Paolo Marchi, creatore di “Identità Golose”, che modererà il convegno. Gli alti cibi, insomma, sono attrattori per i visitatori unitamente alle bellezze architettoniche di un centro storico gioiello, come hanno sottolineato gli assessori comunali cegliesi al turismo Angelo Palmisano ed alle attività produttive Emanuela Gervasi. Sul palco, a Ceglie M., grandi chef come Igles Corelli, Antonella Ricci, Sebastiano Lombardi, Pietro Zito, Felice Sgarra.

Il Ceglie Food Festival, l’11 e il 12 agosto, mostrerà la differenza: specialità tipiche selezionate con cura e in collaborazione con Coldiretti di Brindisi e Taranto nonché di Fondazione Campagna Amica. Fra i prodotti ci saranno gli “introvabili”: il succo di carrubo brevettato, il tonno pescato dello Jonio e, immancabile, la mandorla tondino cegliese da cui si fa il celebre biscotto cegliese. Oltre a vini di pregio ci saranno le birre artigianali. Il tutto a costi molto contenuti e con la possibilità di acquistare le singole degustazioni venendo incontro alle esigenze dei bambini. A dare un tocco di eleganza, con musica nelle piazzette e negli slarghi – ha concluso Nicola Ciracì, presidente del Cda del Tito Schipa di Lecce – contribuirà il Conservatorio.
Per info t.347-0408363, www.ceglieturismo.it

ALCUNI DEGLI OSPITI VIP DEL CEGLIE FOOD FESTIVAL

IGLES CORELLI
E’ considerato il cuoco più creativo d’Italia, notissimo a livello internazionale. Dalla sua terra, la provincia ferrarese, attinge spunti culinari inesauribili. L’innovazione della cucina italiana nasce nei suoi fornelli durante la breve vita del ristorante “Il Trigabolo”, ad Argenta (sua città natale). Corelli, 57 anni, oggi chef del ristorante Atman di Pistoia, ha cucinato per il Presidente degli Stati Uniti Clinton e d’Italia Cossiga. Ospite abituale di trasmissioni Rai e del Gambero Rosso. È direttore di Chef Blanche e presidente dell’associazione “Chef to Chef”.

KEAN E CONSTANZA ETRO
Grazie alla sua straordinaria creatività dal 1990 Kean Etro è diventato uno dei protagonisti dell’azienda di famiglia, che ha conquistato fama internazionale. Interessato al mondo del gusto, ottimo cultore della buona tavola, ha espresso questa sua sensibilità anche nella moda. Basti pensare al progetto della “Cooked Shirt”, una camicia bianca in puro cotone che si può tingere e cuocere con caffè, mirtilli e altri ingredienti per ottenere effetti speciali di tintura, così da mescolare tessuti e sapori in modo originale, ottenendo un blend di moda e cucina. Con lui, Constanza Etro: insieme racconteranno la loro food experience cegliese e pugliese.

SEBASTIANO LOMBARDI
Considerato come una promessa della cucina italiana, attento ai sapori della sua terra. Profondo conoscitore delle materie prime pugliesi, fra tutte la farina di grano arso della sua terra natia (Andria), ai fornelli è in magico equilibrio fra innovazione e tradizione, caratteristica che gli ha permesso di conquistare nel 2012 la Stella Michelin. Trentenne, che ha mostrato da subito un grande talento, oggi è lo chef del ristorante “Cielo” del Relais La Sommità di Ostuni ed in passato ha collaborato con alcuni dei più importanti ristoranti d’Italia.

PAOLO MARCHI
Milanese, con una passione sterminata per i giacimenti del gusto di cui il Belpaese è ricchissimo. Lui li esplora da oltre 30 anni, collezionando una serie di straordinari successi ad iniziare da “Marchi di Gola” e “Cibi Divini” fino ad arrivare al suo capolavoro: “Identità Golose”. Dal 2004 fino ad oggi, questa sua intuizione di creare il primo congresso italiano di cucina d’autore è cresciuta fino ad approdare nel resto d’Europa, in America ed in Asia con protagonisti di assoluto rilievo sia fra gli chef che fra i produttori di golosità.

COOKING SHOW – SABATO 11 E DOMENICA 12 AGOSTO, dalle ore 21

ECCO LE RICETTE

Chef e rispettive ricette:
• Pietro Zito: “Fiori di zucchina farciti di ricotta e ortaggi”
• Maria Cicorella: “Minestra di bietoline con cozze, pomodorini e
bottarga di tonno al profumo di limone”
• Felice Sgarra: “Fagottino di grano arso ripieno di capperi con
gambero rosso di Gallipoli e aneto”
• Antimo Savese: “Millefoglie di verdure e caciocavallo con pomodoro
montato e basilico”
• Igles Corelli: “Il capretto incontra l’oliva e si tinge di rosso”,
“Spinosini fritti e risottati con guazzetto di canocchie, gamberi
dello Jonio e la loro maionese”
• Bruno Cossio: “Bobo di gamberi” (Bobo de camarão), “Mousse al frutto
della passione con salsa al cioccolato bianco e tegolina al
cioccolato”
• Antonella Ricci: “Piccolo purè di fave farcito di tocchetto di
coscia di agnello alle erbe mediterranee e amaro di lampagioni”
• Sebastiano Lombardi: “Triglia di Torre Guaceto in crosta di frisella
d’orzo di Lizzanello, melanzana al cartoccio, pomodoro fiaschetto e
salsa burrata”
• Vinod Sookar: “Filetto di ricciola allo yogurt e curcuma”
• Tiziano Mita: “Humus: profumi della mia terra”
• Gianni Bellanova: “Biscotto cegliese”, “Terrina di croccante e
ricotta con fichi”

CEGLIE FOOD FESTIVAL – A PORTATA DI BAMBINO
Il benvenuto di Ceglie riguarda anche e soprattutto i più piccoli. Ecco, nel percorso del borgo antico, le attrazioni solo per loro, tutte a partecipazione gratuita.

I SAPERI DELLA TAVOLA PER I BIMBI
• Come si fanno le friselle e i taralli cegliesi
• Come si fa il biscotto cegliese
• Come si fanno i canestrelli a mano
• Da nonno a nipote, la famiglia Savese presenta i prodotti dell’orto
bio dello chef cegliese Antimo.
• La tradizione dello zucchero a velo di DolceMania (Oria)
• Il latte della Murgia direttamente dalla Centrale Gealat,
distribuzione gratuita
• L’intrattenimento per i più piccoli (trucca-bimbo, bolle di sapone,
zucchero filato)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *