STERILIZZAZIONE PRECOCE DEL CANE, I VANTAGGI

Sottoporre a sterilizzazione il tuo cane, non candidato alla riproduzione, è una scelta semplice, etica e salutare.

Tralasciando trascendentali questioni etico-animaliste, cerchiamo di sviscerare la questione, soffermandoci sui  numerosi vantaggi medici che tale chirurgia, definita preventiva, può offrire.

Cosa intendiamo per sterilizzazione? Con questo termine intendiamo, nella femmina, l’ ovarioisterectomia / ovariectomia, vale a dire l’asportazione chirurgica di ovaie e utero, o delle sole ovaie, eseguita solitamente in soggetti giovani, fra i 6- 9 mesi d’età, in relazione alla taglia e alla razza del cane, nonché al parere tecnico del tuo veterinario.

Cosa intendiamo per sterilizzazione precoce? Precoce è la sterilizzazione eseguita in un animale in età prepubere,dunque,  prima del primo calore. Purtroppo ancora pochi sanno che tale intervento  è un ottimo metodo, nonché l’unico,  per prevenire l’insorgenza e lo sviluppo di neoplasie mammarie nella cagna adulta.

Ricordiamo che la sterilizzazione è il miglior metodo contraccettivo del cane, nonché un arma risolutiva  nella lotta al randagismo e all’abbandono, gravi crepe che deturpano la nostra società, affliggono il nostro senso di civiltà e condannano migliaia di cani a morte sicura. Ancora molto spesso  ci si trova disarmi dinanzi a problematici accoppiamenti promiscui e numerose cucciolate indesiderate, spesso di difficile smercio. Associazioni volontarie e canili patiscono, di conseguenza,  gravi situazioni di sovraffollamento, dalla difficile gestione pratica e finanziaria.

La sterilizzazione è inoltre curativa per  talune patologie o turbe comportamentali, al di là della scomparsa dei  fastidiosi comportamenti estrali del proprio cane,  alcuni studi suggeriscono che cagne sterilizzate diventino ,persino, più socievoli, docili e meno aggressive.

Non per ultimo, e la ricerca scientifica, sempre in evoluzione, a tal fine aiuta, la sterilizzazione è un atto d’amore per il tuo amico a quattro zampe, con la quale è possibile prevenire pericolose malattie, spesso letali. Si annulla, infatti,  il rischio di insorgenza di neoplasie ovariche e uterine,  di insidiose infezioni uterine,  e si riduce drasticamente lo sviluppo di neoplasie mammarie .

I tumori mammari rappresentano il terzo tumore per diffusione nella cagna, e nella fattispecie risultano maligni nel 50% dei casi. A tal fine è, però, importante che la sterilizzazione venga eseguita quanto prima possibile. Più è giovane l’animale e minore è l’incidenza di sviluppare tumori in età adulta. Si consideri che in età giovanile tale intervento è ben tollerato, rapido e di facile ripresa post operatoria.

Sterilizzando un cane in età prepubere, vale a dire prima del primo calore, il rischio di sviluppare in età adulta tumori mammari si riduce allo 0,5%, dopo il primo calore all’8% e dopo il secondo sale al  26%. Posticipare ancora l’intervento non ha, purtroppo, alcuna efficacia preventiva.

Ad oggi, fra i proprietari, l’argomento sterilizzazione, appare, aimè, ancora nebuloso, poco chiaro e convincente. Causa la scarsa informazione scientifica, il vociferare distorto, e l’esasperato tentativo di antropomorfizzazione dei più.

Molti proprietari sono restii a tale pratica o la rinviano nel tempo annullando i suoi effetti benefici.  Spesso si teme la chirurgia in sé, non sapendo che si tratta di un intervento preventivo e non curativo,  di semplice e rapida esecuzione. Altre comuni preoccupazioni  sono il rischio di sviluppare nel post operatorio obesità e incontinenza urinaria. Si tratta, in realtà, di sporadiche complicazioni, scaturite dal variato equilibrio ormonale, dunque metabolico, che possono essere facilmente controllate con una regolare attività fisica, con una dieta ipocalorica e, nei rari casi più gravi, con un trattamento farmacologico. Nulla di difficile gestione persino per il proprietario meno attento.

Si voglia con questo breve excursus, più o meno scientifico, diffondere tale problematica  e orientare verso la scelta più ovvia il proprietario o futuro proprietario di un cane, affinchè possa prendersi cura a pieno del proprio amico a quattro zampe. Si voglia inoltre incrementare la sensibilizzazione e la lotta all’abbandono e al randagismo. Sterilizzate quanto prima possibile il vostro cucciolo come segno del vostro amore!

Fido ringrazia.

Ines Pietrantonio, Medico veterinario

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *