LA FORNERO NE “SPARA” UN’ALTRA DELLE SUE

Elsa Fornero, dopo il “choosy” rivolto ai giovani disoccupati, si lamenta con un malato di SLA “Deve sapere com’è difficile la vita di un ministro”

Elsa Fornero sarebbe ormai terrorizzata dalla presenza dei giornalisti; “se ci siete voi devo pesare ogni parola”; così ieri ha preferito mandali via dall’ incontro con gli avvocati e giuslavoristi alla Fondazione Croce di Torino dove si sarebbe discusso in merito ai primi risultati derivati della riforma delle pensioni.

I fatti hanno preso tutt’altra piega nel pomeriggio, quando Elsa Fornero  che partecipava a un  secondo incontro che si teneva all’Unione Industriale sul tema “Avere 20’anni in Italia”, ha chiesto ancora che l’incontro si tenesse a porte chiuse, così come avvenuto al mattino.

Su richiesta del ministro Fornero, la vicepresidente dell’Unione giovani Industriali ha chiesto ai giornalisti di lasciare l’aula adducendo come motivazione il fatto che avrebbero potuto seguire l’incontro in una stanza separata predisposta per la stampa con collegamento audio e video.

I giornalisti sono insorti, nessuno ha voluto saperne di lasciare la sede dell’incontro. In molti hanno ricordato al Ministro che non potevano essere limitati nell’esercizio della propria attività.

Alla fine il Ministro Fornero non ha potuto fare altro che arrendersi, però ha avvertito: “Va bene. Sarò costretta a parlare lentamente, a pesare ogni parola. Succede sempre così: parli quaranta minuti, dici cose sensate e poi ti scappa una parola ed è quella che fa il titolo dei giornali. E determina dibattiti che durano una settimana. Questo lo stato del mondo, inutile lamentarsi”.

La Fornero, avrebbe il dente avvelenato con la stampa, non solo per la famosa frase “non siate Choosy” , quanto piuttosto per l’ennesima gaffe riportata dall’Unione Sarda in cui si racconta dell’imbarazzante scambio di battute tra il Ministro Fornero e Salvatore Usala, malato di SLA che ha iniziato lo sciopero della fame per protestare contro i tagli di spesa dedicata ai disabili gravi e non autosufficienti.

L’incontro che si è tenuto il 1° novembre a Monserrato, in Sardegna, è stato descritto dall’Unione Sarda e poi riportato dal riportato dal blog del cronista Vito Biolchini.

Dopo aver spiegato agli ammalati di Sla di non poter intervenire sulla questione dal momento che  “decide tutto il ministro dell’economia” la Fornero si è rivolta a Usala che la seguiva dalla sua carrozzina attrezzata: “Deve capire com’è difficile la vita di un ministro”.

Usala, ammalato di sclerosi laterale amiotrofica da 8 anni ha risposto semplicemente “Io la capisco”. Tutti i presenti nella sala hanno colto l’ironia presente nella risposta del giovane.

Al momento non sono giunte smentite in merito all’accaduto e neppure precisazioni da parte dei Ministri  Balduzzi e Fornero. E a quanto si racconta, l’insofferenza che il Ministro Fornero ha dimostrato nei confronti dei giornalisti sarebbe da imputarsi a questo increscioso episodio, piuttosto che all’infelice espressione “choosy” rivolto ai giovani in cerca di lavoro.

Solitamente le gaffe della Fornero, per quanto abbiano suscitato polemiche e ironia potevano essere perdonate. L’augurio è che quanto prima, il ministro Fornero in persona possa smentire di aver pronunciato la frase infelice riportata dall’Unione Sarda, perché altrimenti significherebbe che il nostro Ministro del Lavoro, oltre a essere poco simpatico e per nulla sensibile, è una donna decisamente “RUDE”, come direbbero gli inglesi che la Fornero ama citare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *