24 NOVEMBRE: COLLETTA ALIMENTARE

Si terrà sabato 24 novembre prossimo la giornata Nazionale della Colletta Alimentare giunta, ormai, alla 16ª edizione.

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare è diventata, dal suo esordio nel 1997, un importante momento che coinvolge e sensibilizza la società civile al problema della povertà attraverso l’invito a un gesto concreto di gratuità e di condivisione: fare la spesa per chi ha bisogno. Durante questa giornata, presso una fittissima rete di supermercati aderenti su tutto il territorio nazionale, ciascuno può donare parte della propria spesa per rispondere al bisogno di quanti vivono nella povertà. E’ un grande spettacolo di carità: l’esperienza del dono eccede ogni aspettativa generando una sovrabbondante solidarietà umana.

Perchè essere protagonisti di questa giornata?

La crisi continua a cambiare la vita di molte persone. L’unica possibilità è sopravvivere,

sperando che tutto prima o poi passi? Perché riproporre proprio oggi la Colletta
Alimentare? Che novità ci attendiamo?

Anche dentro le difficoltà, io esisto e non mi sto dando la vita da solo,sono fatto e voluto
in questo istante da Dio: questo, come disse don Giussani, “è il tempo della persona”.
Solo la riscoperta di questo rapporto originario permette di vivere ogni cosa da uomini:
perché tutto è occasione per incontrare Chi mi sta dando la vita ora. Questa è la novità che
attendiamo: poterLo incontrare ancora.

Per questo ti invitiamo a partecipare insieme alla Giornata Nazionale della Colletta
Alimentare: fare la spesa per chi ha più bisogno.

 Nel 2011:

120.000 volontari hanno donato il loro tempo, permettono la realizzazione di questa giornata.
5.000.000 gli italiani che hanno acquistato cibo per chi non può farlo.
oltre 9.000 i punti vendita della che hanno partecipato all’iniziativa.
9.600 le tonnellate di cibo donato e raccolto nella Giornata nazionale della Colletta Alimentare 
che insieme alle eccedenze che ogni giorno la Rete Banco Alimentare recupera (58.400 tonnellate nel 2011) sono state ridistribuite gratuitamente a:
8.673 strutture caritative che hanno accolto e aiutato 1.700.000 persone in condizioni di bisogno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *