MAKEUP OCCHI….INIZIAMO!

Bentornati nel nostro appuntamento settimanale con i segreti del makeup. Dopo esserci soffermati sugli elementi essenziali di una trousse e aver dedicato grande attenzione al makeup viso, in questo appuntamento inizieremo, finalmente, a parlare di makeup occhi!

Come si sa, gli occhi sono lo specchio dell’anima, ebbene il trucco ci permette di cambiare ogni volta che vogliamo la percezione che gli altri hanno della nostra anima: un giorno naturale, un giorno sexy, un altro ancora romaniche e così via. Non dobbiamo dimenticare, però, che il trucco occhi è molto importante per valorizzare il viso, sullo sguardo si sofferma l’attenzione di chi ci circonda ed è, quindi, la zona del viso maggiormente caratterizzante di ognuno di noi.

Come realizzare il trucco occhi adatto a noi? Come al solito il primo step è quello di osservare con attenzione la forma dei nostri occhi e le loro proporzioni.

Se abbiamo degli occhi troppo piccoli rispetto alle proporzioni del nostro viso sarà, infatti, necessario ingrandirli, se sono troppo vicini o troppo lontani, invece, bisognerà renderli più distanti o avvicinarli. Insomma, alla fine, possiamo dire che la bellezza è tutto un gioco di proporzioni e, come il contouring agisce sul viso, il trucco occhi agisce sullo sguardo. Vediamo come:

1. OCCHI PICCOLI: Se abbiamo degli occhietti che si perdono sul nostro viso sarà il caso di ingrandirli con dei semplicissimi giochi di ombre con degli ombretti opachi, ideali per un trucco correttivo, amplificando la profondità della piega con un colore un po’ più scuro e schiarendo la palpebra mobile e l’arcata sopraccigliare. La matita sarà applicata all’esterno e sfumata verso la coda dell’occhio per allungarlo.

2. OCCHI VICINI: Occhi troppo vicini rendono lo sguardo chiuso e spento, ma, anche in questo caso, il gioco di luci ed ombre degli ombretti ci aiuta ad ottenere maggiore armonia. In questo caso, applicheremo un ombretto chiaro all’interno dell’occhio, vicino al dotto lacrimale, ed uno più scuro verso l’esterno, sempre allungandone la coda.

3. OCCHI LONTANI: Lo sguardo perde profondità, appare piatto e rende meno caratteristico il viso. Lo correggeremo usando la tecnica opposta a quella ideale per gli occhi vicini: ombretto scuro all’interno e più chiaro verso l’esterno. Non allungheremo la coda dell’occhio, ma l’interno, avvicinandoci al naso, naturalmente senza diventare tutto d’un tratto delle Indiane!

4. OCCHI ALL’INGIU’: Questo sguardo ha bisogno di essere tirato su! Sfumeremo, quindi, un ombretto sulla coda dell’occhio spostando il colore verso l’alto.

5. OCCHI INFOSSATI E SPORGENTI: Ricordate cosa abbiamo detto riguardo al contouring? Ci risiamo! I colori chiari sono indicati per dare luce ed enfatizzare, perciò li useremo sugli occhi infossati, quelli scuri, invece, “scavano” e, quindi, li useremo su quelli sporgenti.

Questi sono i tips essenziali per un trucco base o correttivo degli occhi. Naturalmente non ci cureremo di questi dogmi per realizzare trucchi particolarmente appariscenti come ad Halloween o a Carnevale, ma, che ci si prepari per un giorno qualunque o per occasioni speciali, uno sguardo ben valorizzato fa la sua figura.

Un capitolo a parte meriterebbe la correzione delle occhiaie, ma mi limiterò ad un paio di semplici consigli:

1. Non esiste un solo colore di correttore, ognuno ha la propria funzione.

2. I colori sono complementari, perciò un’occhiaia blu o viola sarà corretta da un tono di correttore tendenzialmente arancione, che si neutralizzerà alla stesura del fondotinta. Provare per credere!

Al prossimo appuntamento e buon Carnevale a tutti!

P.S. Sbizzarritevi con makeup particolari ed eccessivi, se a Carnevale ogni scherzo vale…quale migliore occasione?!

foto: www.stylosophy.it

A cura di Mariateresa Porzia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *