DOF AMATORI

Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare!”. E’ questo il motto che ha accompagnato i 2600 runners che domenica 28 aprile hanno invaso Viale Pola ad Ostuni per la 6a edizione della “Maratonina degli ulivi”, gara valida come 6a tappa del Trofeo Corripuglia, ma soprattutto come Campionato Italiano di Mezzamaratona sulla distanza canonica di 21,097 km. Evento di risonanza a livello nazionale che mancava dalla Puglia dal 7 novembre 2004, data storica per la DOF, poiché in quel campionato disputatosi a Putignano, la società turese si posizionò al 6° posto nazionale e al 1° a livello regionale. Ostuni, meglio nota come città Bianca, è diventata ufficialmente “colorata”, considerato il numero elevato dei partecipanti, provenienti da tutta l’Italia, isole comprese. I 21 km sono stati una vera prova di forza e di resistenza per via delle salite e del caldo e hanno attraversato le vie del centro cittadino e successivamente le immense distese di ulivi secolari. Chi ha dosato le energie è riuscito a terminare la gara con positivi riscontri cronometrici, mentre, chi ha forzato più del dovuto nel tratto in discesa della parte iniziale, ha “pagato il conto” affrontando, nella seconda metà, una perenne salita, con aumento della pendenza negli ultimi 3 km, e naturalmente anche con la temperatura elevata di quella fascia oraria. I primi di ciascuna categoria si sono laureati campioni italiani, ma i dominatori incontrastati sono stati a livello maschile Ivan Di Maio della Polisportiva Molise Campobasso col tempo di 1 ora e 09 minuti, e Palma De Leo del G.S. Lammari col tempo di 1 ora e 24 a livello femminile.

Per la DOF non è arrivato nessun titolo, ma in compenso sono state registrate prestazioni davvero superlative. Bianco, Longo e Starace meritano una citazione particolare. Il giovane Gianpiero ha confermato tutto il suo talento, poichè alla seconda esperienza sulla distanza ha “demolito” il proprio personale di ben 6 minuti, chiudendo col tempo di 1 ora e 20 minuti e piazzandosi al 41° posto assoluto e 4° di categoria e podio sfiorato per una sola posizione. Davvero sontuosa la prestazione, a conferma della forza di volontà e dello straordinario entusiasmo che spinge Bianco a dare il meglio di sé ogni qualvolta indossa la canotta della DOF. Di spessore anche la prestazione di Angelo Longo. Ha chiuso la gara col tempo di 1 ora e 21 minuti, piazzandosi al 56° posto assoluto e 10° di categoria, confermandosi come valido pretendente alla leadership della DOF. A livello femminile encomiabile per impegno e spirito di sacrificio la prestazione di Pia Starace, all’esordio assoluto sulla distanza. Superati l’emozione e il timore dell’esordio, ha sfoderato una prestazione da veterana, riuscendo a classificarsi al 16° posto di categoria e chiudendo con l’ottimo tempo di 1 ora e 43. Positive anche le prestazioni di De Chirico (1h 33’), Cassano (1h 35’), Valentini (1 h 37’) e Palumbo (1h 39’), giunti al traguardo nel seguente ordine e chiudendo abbondantemente nel primo terzo della classifica. Desio e De Luisi hanno partecipato senza assilli di classifica e di tempo ma per il puro piacere di vivere e condividere le emozioni della splendida giornata di festa.

Contestualmente Franco Manzari ha fatto una bella full immersion nella storia di Roma, partecipando alla 15^ edizione della Appia Run, percorrendo l’Appia antica per 13 km, con tratti di sterrato e Sanpietrini. Allergia e ricerca della forma migliore hanno condizionato la prestazione, ma le emozioni vissute sono state uniche, al punto di promettersi il ritorno per il prossimo anno, magari con una nutrita partecipazione doffista.

Facendo un passo indietro, in settimana ci sono state altre gare che hanno visto la DOF protagonista. Il 25 si è corso a Grassano, con Bianco ancora una volta protagonista, in quanto 4° assoluto e 1° di categoria. Redavid, Spada, Desio e Catella, invece, hanno preso parte alla Corsa nel Bosco delle Pianelle, presso Crispiano, in provincia di Taranto, dove hanno onorato al meglio la canotta della DOF, affrontando tanto sterrato e tante salite.

Prossima settimana si riparte e ci saranno impegni sia il 1° maggio con il Trofeo dei Santuari Mariani a Carovigno e il 5 maggio con la partecipazione alla 7a tappa del Corripuglia con l’8a edizione della “Ginosa in Corsa”. Tony Desio invece si cimenterà in una gara di 10 km in quel di Trieste.

DOF AMATORI

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *