CAMPO JRRF CON POLLICE VERDE PER LA PINEROLO

Continua senza sosta l’attività addestrativa che vede impegnati i militari della Brigata meccanizzata “Pinerolo” i quali, dopo aver testato uomini e materiali nel campo “Stupor Mundi” lo scorso aprile, sono ora di nuovo in azione per verificare i livelli di approntamento in una esercitazione propedeutica all’impiego della Grande Unità nella Joint Rapid Response Force previsto per il secondo semestre del 2013.

L’attività addestrativa è entrata nel vivo con l’esercitazione a fuoco condotta dal 7° Reggimento Bersaglieri e dal 9° Reggimento Fanteria “Bari” che hanno eseguito i tiri con i mortai da 120 ad anima liscia e rigata. Alle operazione hanno preso parte anche i militari appartenenti al Comando Brigata “Pinerolo”, al 7° Reggimento Bersaglieri, al 21° Reggimento Artiglieria “Trieste”, all’11° Reggimento Genio Guastatori, al Reggimento Lancieri di Aosta (6°), al Reparto Comando e Supporti Tattici “Pinerolo”, al 7° Reggimento Trasmissioni, più due equipaggi di volo rispettivamente su AB 412 e AB 212 del 2° Reggimento AVES “Sirio”.

Oltre 1000 uomini schierati, agli ordini del Gen. Carlo Lamanna, sull’altopiano del Parco Nazionale dell’Alta Murgia saranno impegnati ad effettuare le attività addestrative/esercitative previste, nell’ambito della progressione delle attività per l’approntamento JRRF, finalizzate al raggiungimento della capacità previste dal modulo addestrativo “integrato” e al conseguimento della Full Operational Capability (FOC).

La JRRF è un bacino di capacità e assetti interforze, già esistenti, ad alta e altissima prontezza operativa da cui attingere, a cadenza semestrale, per garantire una risposta rapida alle esigenze nazionali e multinazionali. Contestualmente all’attività di addestramento JRRF, il 9° Reggimento Fanteria “Bari” sta conducendo le attività di approntamento per le esigenze Land Reaction Force (LRF).

Degno di nota è l’encomiabile atteggiamento di tutela e attenzione che i militari rivolgono costantemente all’ambiente infatti: i Bersaglieri del 7° Reggimento, in collaborazione con il Comune di Altamura (BA), hanno dedicato una giornata alla difesa dell’ambiente, portando a termine una raccolta rifiuti nell’area dei poligoni addestrativi in zona Murgia Parisi Vecchia, purtroppo non di rado caratterizzata da scarichi abusivi.  E’ questa la seconda attività di bonifica del territorio da rifiuti che i militari hanno messo in atto nel giro di pochi mesi contribuendo a mantenere pulito il Parco dell’Alta Murgia a conferma che il militare 2.0 non è solo un professionista impegnato nelle attività addestrative e operative ma anche e soprattutto un cittadino sensibile alle tematiche ambientali e attento alla sua difesa e tutela.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *