AMORE E PSICHE…

Una storia del tutto attuale , dove c’è un percorso di metamorfosi dell’anima. Alla fine di questo percorso l’anima si fonda con l’amore.

Amore e psiche sono i due protagonisti di una famosa storia narrata da Apuleio, all’interno della sua opera la “Metamorfosi”.

Psiche è una bellissima principessa, così bella da causare l’invidia di Venere. La dea invia suo figlio Eros perchè la faccia innamorare dell’uomo più brutto e avaro della terra, cosicchè Psiche sia coperta dalla vergogna di questa relazione. Ma il dio, Eros si innamora della mortale e la trasporta al suo palazzo. I loro incontri avvengono al buio per non incorrere nelle ire della madre Venere.

Ogni notte Eros va alla ricerca di Psiche , i due bruciano la loro passione in un amore che mai nessun mortale aveva conosciuto.

Una notte Psiche , istigata dalle sorelle, e spinta dalla curiosità, con una lampada ad olio decide di vedere il volto del suo amante .Una goccia cade dalla lampada e ustiona il suo amante. Il dio vola via e Venere poco dopo cattura Psiche per sottoporla alla sua punizione .

Venere sottopone Psiche a diverse prove. L’ultima prova consiste nel discendere negli inferi e chiedere alla dea Prosperina un pò della sua bellezza. Psiche durante il suo ritorno ,apre il vaso ricevuto nell’Ade da Prosperina, per diventare ancora più bella , ma in realtà contiene il sonno più profondo. Ancora una volta viene in aiuto Amore, che la risveglierà.

Uno dei più famosi scultori italiani,  il Canova immortala Amore che rianima Psiche nella sua famosa scultura denominata “Amore e Psiche” , esposta nel museo di Louvre a Parigi.

Le figure sono rappresentate nell’atto subito precedente al bacio , un momento carico di tensione, dove si coglie quel momento di amoroso incontro tra la tenerezza dello smarrirsi negli occhi dell’altro e la carnalità dell’atto.

Una storia che lega anima e amore e da dove è nato un figlio che si chiama piacere.

 

di Emanuela Teofilo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *