ACQUAVIVA: IL FESTIVAL DELLA POLEMICA

Si avvia oggi nella cittadina in provincia di Bari il primo Festival della Polemica, una singolare manifestazione culturale voluta dalla neo costituita amministrazione comunale, destinata ad avere un grande successo di pubblico.

Si tratta di un evento giornalistico-letterario che  si sostenzierà in diversi incontri di confronto su tematiche di attualità  e  che, in fondo,  si ispira ad una tradizione retorica secolare, quella dell’antica agorà, rivisitata in chiave moderna.

Le polemiche devono essere franche e leali – spiega il sindaco di Acquaviva Davide Carluccima alla fine ci si deve lasciare bene. Il nostro vuol essere un omaggio a un’arte retorica nobile che ci ha regalato appassionate pagine di letteratura, momenti alti di acceso scontro politico, grandi battaglie di idee in ogni campo del sapere. Ma non vogliamo prenderci troppo sul serio e pensiamo che sia anche bello trascorrere tre serate di agosto in modo giocoso”.

Nel primo appuntamento del festival, il 10, a confrontarsi saranno, da una parte i giornalisti e scrittori di Repubblica Giuliano Foschini e Marco Mensurati, autori di “Lo Zingaro e lo Scarafaggio”, libro-inchiesta sul calcio-scommesse e dall’altra Giancristiano Desiderio, giornalista di Libero e del Corriere del Mezzogiorno, docente di Filosofia e autore di vari saggi tra i quali “Il Divino Pallone. Filosofia dei piedi da Platone a Totti”. A moderare il dibattito sarà Michele Grandieri, docente di Storia della Filosofia Estetica all’Università di Bari.

La polemica proseguirà  l’11 agosto, con  Raffaele Simone, titolare della cattedra di Linguistica all’università Roma 3, che sfiderà Salvatore Giuliano, preside dell’istituto Maiorana della città di Brindisi, fautore dell’introduzione  della digitalizzazione nella scuola; continueranno, Antonello Caporale, giornalista del Fatto Quotidiano e autore dell’inchiesta sull’eolico nel Mezzogiorno “Controvento”, affronterà Enzo Raspolli, ingegnere e consulente per la progettazione e installazione di aerogeneratori della società Aria. Moderatore sarà Pino Bruno, giornalista della Rai.

La  serata conclusiva del Festival è prevista per il 30 Agosto in cui la cittadina acquavivese ospiterà la  soubrette televisiva, nonchè parlamentare, Gabriella Carlucci,  che sfiderà il critico televisivo Fulvio Abbate.

La manifestazione, poi, si chiuderà in allegria con  i comici di Zelig Corrado e Maria che intratterranno il pubblico con la “storica” polemica: meglio gli uomini o le donne?

Gli incontri si svolgeranno dalle 20 in poi nelle piazze Vittorio Emanuele, dei Martiri, Kennedy e San Francesco.

L’assessore alla Cultura Antonia Sardone avverte: “il pubblico potrà intervenire solo per polemizzare con gli invitati. E, come in ogni democrazia, potrà decretare con il suo voto la tesi vincente.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *