L’INDUSTRIA DEL LUSSO RISCOPRE GOYARD

Goyard a 160 anni dalla fondazione del marchio parigino di borse è tornato a essere tra i più desiderati brand della moda.

Sono trascorsi 160 anni da quando, nel 1853 François Goyard prese in mano le redini di una maison parigina di bauli (fondata nel 1792) trasformandola, nel giro di poco tempo, in uno dei marchi più esclusivi di articoli da viaggio. La sede parigina, divenne tappa fissa per artisti e capitani d’industria, altezze reali e capi di Stato.

Suo figlio Edmond, dimostrando grande intraprendenza, aprì nuovi negozi a Monte Carlo e Biarritz e lanciò, in anticipo sui tempi, una linea di accessori per animali domestici.

Poi, nel 1892, creò la celebre “Goyardine canvas” (robusta tela impermeabile in lino, canapa e cotone) caratterizzata da piccoli decori geometrici, che è ancora oggi un classico della griffe.
I bauli, le valige gli accessori Goyard hanno affascinato Arthur Doyle, Picasso, Gianni Agnelli, la duchessa di Windsor e Mademoiselle Chanel.

Ogg, grazie a Jean-Michel Signoles (appassionato della griffe, che ha acquistato dai suoi eredi nel 1998), Goyard è tornata agli antichi splendori.

E le sue shopping in “Goyardine canvas”, sono diventate delle it-bag.

Saluti da DaDa (Daniela Lorusso)
“E che il buon gusto sia con voi!”
^^

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *