A BARI IL PRIMO IMPIANTO GEOTERMICO DEL SUD ITALIA

Percorrendo la strada della green economy l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia ha installato un impianto di condizionamento che sfrutta l’energia del suolo. Si tratta del primo impianto geotermico del Sud realizzato grazie ad un progetto di 10 milioni di euro finanziato dalla Comunità Europea, e che punta alla riduzione dell’inquinamento in termini di emissioni di CO2 in atmosfera di circa il 70%, e al risparmio di energia elettrica di circa il 60%.

L’ impianto è a pompa di calore e sfrutta delle onde di polietilene infisse nel sottosuolo come scambiatori di calore tra il terreno e la falda sottostante, immagazzinando e rilasciando calore a seconda della stagione.

Il governatore Vendola assicura che presto molti altri edifici regionali saranno climatizzati con questo sistema. La Puglia è in fase di avvio per l’innovazione e le tecnologie; si spera che cittadini e amministrazioni non la mettano in stand by.

Paola Cascione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *