COMUNICATO DOF

Quando si parla del mese di agosto, si pensa a sole, mare, caldo e soprattutto vacanze. Tutto ciò vale anche per gli atleti della DOF, con l’eccezione che la corsa non va in ferie. Pertanto, nonostante il caldo afoso e la voglia di mare, si è riusciti a ritagliare il tempo e lo spazio per continuare ad allenarsi e partecipare alle gare disputatesi anche nei luoghi di villeggiatura.

Probabilmente, varcando il limite di provincia  fra la BAT e Foggia, si potrebbero trovare cartelli con la foto di Bianco e la scritta “Wanted” o con una semplice di preghiera di volercelo “rispedire”, in quanto artefice di vere e proprie razzie di premi. Infatti, il giovane Gianpiero ha preso parte, anche a distanza di un solo giorno, a tante manifestazioni, come la 1a  Strarocchetta, la 3a Siponto, la 9a Maratonina AVIS Rignano, piazzandosi sistematicamente primo di categoria e salendo spesso sul gradino più basso del podio alle spalle di atleti di levatura superiore, ma sicuramente alla sua portata con a disposizione un tempo maggiore per potersi allenare.

 Sabato 24 agosto Raffaele De Luisi ha onorato ancora un volta la canotta della DOF in giro per l’Italia. Ha partecipato alla 15a mezza maratona di Raiffeisen, in Trentino, facendo registrare il proprio personale sulla distanza di 21 km e chiudendo la gara col tempo di un’ora e 44 minuti. Un ottimo tempo che fa ben presagire per la seconda parte della stagione.

Domenica 25, archiviate le ennesime polemiche per la mancata partecipazione della DOF al Trofeo Sant’Oronzo la cui decisione è stata ponderata per incompatibilità con le vedute degli organizzatori, gli atleti hanno partecipato alla 3a edizione del Trofeo Grotte di Castellana. Oltre 400 i partecipanti che si sono dati battaglia lungo i 10,3 km di un percorso molto impegnativo con diversi tratti in salita e in un clima di caldo molto afoso. Vito Sardella ed Emma Delfine sono stati i mattatori della manifestazione. Ai nastri di partenza si sono presentati 5 Doffisti. Longo ha confermato l’ottimo stato di forma chiudendo al 17° posto assoluto e 7° di categoria sfiorando la premiazione per poche posizioni. A seguire, in costante e fiducioso progresso, Valentini, Laera e Cassano, distanziati solo di pochi secondi e alcune posizioni in classifica, tutti ampiamente nella prima metà della graduatoria finale. Infine, animato da tanta forza volontà e da tanto orgoglio, è giunto al traguardo Franco Zita, encomiabile per lo sforzo fatto su un percorso davvero impegnativo.

In attesa della ripresa dei Corripuglia con tappa a Putignano, domenica 1 settembre ci sarà un’ulteriore rifinitura, partecipando al Trofeo San Ferdinando Re, presso San Ferdinando di Puglia.

DOF AMATORI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *