LA PINEROLO SPEGNE 192 CANDELINE

La Brigata “Pinerolo” ha celebrato ieri il suo centonovantaduesimo compleanno. La cerimonia si è svolta presso la Caserma “Vitrani” di Bari dove il Comandante della Brigata, Generale Stefano Del Col, insieme al personale del Comando e del Reparto Comando e Supporti Tattici “Pinerolo”, ha deposto una corona per commemorare i caduti.

La storia della Brigata “Pinerolo” ha inizio il 13 novembre 1821, quando, il Reggimento “Saluzzo”, che tra il 1672 ed il 1738 era stato protagonista di battaglie epiche, non solo sulla penisola, ma anche al di fuori del territorio nazionale, ricordiamo il suo sacrificio ad Annecy nel 1711 e nei territori di Savoia e Nizza nel 1793/1794, fu trasformato, con regio decreto, in Brigata “Pinerolo”.

Da allora ad oggi, la Brigata ha contribuito a scrivere la storia dell’Esercito e dell’Italia partecipando a tutti i fatti d’arme che hanno segnato la storia del nostro Paese: dalle guerre d’indipendenza ai conflitti mondiali, passando poi attraverso le operazioni militari all’estero e di aiuto alle popolazioni colpite da calamità naturali.

Nel recente passato la “Pinerolo” è stata scelta per sviluppare il Progetto Forza NEC (Network Enabled Capability), che l’ha collocata nel gotha delle unità militari d’elite a livello mondiale, portando avanti, con profitto, una complessa opera di trasformazione che fa della Brigata di stanza in Puglia la prima Grande Unità Elementare di Forze Medie dell’Esercito Italiano.

Per saperne di più del progetto Forza NEC:

http://www.esercito.difesa.it/Organizzazione/Organizzazione%20Centrale/Comando%20delle%20Forze%20Operative%20Terrestri/2_fod/br_pinerolo/Pagine/ForzaNEC.aspx

https://www.youtube.com/watch?v=nsMsaH62YLw

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *