PARCO DELL’ALTA MURGIA: ECO DAY DELLA BRIGATA PINEROLO

La Brigata “Pinerolo, impegnata nell’esercitazione “Lux Ignis III”, nel poligono occasionale di Torre di Nebbia (BA), conferma, a pochi giorni dal conferimento della cittadinanza onoraria della città di Bari, la sua  versatilità e sensibilità per la tutela dell’ambiente  organizzando l’ennesima  “Eco-day”.

Questa mattina, infatti, circa 60 soldati, con l’utilizzo di 10 automezzi, hanno bonificato una vasta area del bosco in prossimità di masseria Poveravita, che insiste nell’agro di Gravina in Puglia e Ruvo di Puglia e di alcune discariche abusive individuate sugli itinerari del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

L’attività è stata effettuata con la collaborazione del Comune di Ruvo di Puglia e con la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato.

Durante lo svolgimento della bonifica i militari sono stati avvicinati da alcuni turisti che hanno espresso il loro  convinto apprezzamento sia  nell’impegno a tutela dell’ambiente sia per la maggiore sicurezza garantita dalla loro presenza. Testimoniato, inoltre, il sentimento di sicurezza che scaturisce dalla presenza nell’area di personale militare. Infine hanno collaboro a indicare alcune aree con  rifiuti abbandonati incontrate durante la loro escursione, le stese aree sono state bonificate dai militari a fine giornata.

Nonostante le condimento avverse che hanno impedito la partecipazione di una scolaresca di Ruvo di Puglia, i militari hanno raccolto: oltre 2500 Kg di rifiuti di vario genere, un significativo quantitativo di pneumatici di varia grandezza,  taniche di pittura, materiale ferroso di ogni genere e molto altro ancora che era stato abbandonato in discariche occasionali non autorizzate. Tutti i rifiuti, opportunamente differenziati dai militari, sono stati, successivamente, conferiti presso la ditta A.S.I.P.U. di Corato.

Questa collaborazione tra istituzioni dello Stato è un esempio di lavoro sinergico a difesa dell’ambiente e del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e di deterrenza per contrastare i reati ambientali che ha portato in dote anche progressiva  riduzione dell’abbandono dei rifiuti.

La Brigata Pinerolo, posta agli ordini del Gen. Stefano Del Col dimostra, ancora una volta, di essere perfettamente inserita nel tessuto sociale pugliese e di essere, addirittura, un valore aggiunto, una risorsa non solo operativa, vista la professionalità dei suoi quadri e del suo personale, ma anche umana in grado di sostenere le comunità locali  in numerosissime e meritorie iniziative di pubblica utilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *