DONNE IN TRINCEA

Per la prima volta in Italia, 37 donne, lavoratrici dell’Igea, si sono rinchiuse dal 28 novembre nella galleria di una miniera di Villamarina di Monteponi a Iglesias (Sardegna).

L’Igea è una società in house della Regione Sardegna che si occupa di mettere in sicurezza le aree minerarie dismesse.

Il momento è molto critico per il territorio, infatti c’è una disoccupazione giovanile che ha raggiunto il 75%  e le donne in questo modo hanno voluto far emergere le difficoltà che si trovano ad affrontare come lavoratrici, mogli e madri.

Le donne hanno deciso volontariamente di rinchiudersi per chiedere gli arretrati degli stipendi( hanno percepito in un anno solo cinque stipendi); in molti hanno sostenuto le donne, portando loro viveri ed altro e domenica si sono riuniti davanti alla galleria insieme al vescovo di Iglesias che ha celebrato la Santa Messa.

Le donne rinchiuse nella galleria, indossano un passamontagna, casco e sciarpa e sono la rappresentanza del disagio e della grave crisi economica-finanziaria in cui si ritrova in questa periodo  il paese.

L’occupazione delle donne continuerà anche se è stato convocato per martedì un incontro tra la Regione Sardegna e i sindacati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *