STORIA – ACCADDE IL 10 GENNAIO – GIULIO CESARE

Giulio Cesare nacque e morì a Roma e il 10 gennaio del 49 . a. C. attraversò il Rubicone (fiume in provincia di Forlì), pronunciando la celebre frase “Alea iacta est” ( il dado è tratto); il fiume in quel tempo, segnava il confine oltre il quale un generale romano non poteva portare le armi.

Alla testa delle sue legioni Giulio Cesare diede così il via alla guerra civile, violando la legge che proibiva l’ingresso armato dentro i confini dell’ Italia, fu questo l’inizio di  una serie di scontri politici e militari tra Cesare e il Senato.

Gli effetti di tale guerra portarono a profondi cambiamenti nella tradizione politica della Repubblica, provocando la reazione di un gruppo di senatori che cospirò contro di lui uccidendolo alle idi di marzo del 44 a. C.

G. Cesare fu  militare, oratore, scrittore romano, console e dittatore (figura di rango costituzionale regolarmente prevista dalla Repubblica Romana. La dittatura era, infatti, una magistratura straordinaria). Cesara è, inoltre,  considerato uno dei personaggi più importanti della Storia e fu ritenuto dallo stesso Svetonio ( scrittore romano) il primo dei dodici Cesari (in seguito sinonimo di imperatore romano).

Le sue campagne militari e le sue azioni politiche sono state da lui stesso raccontate nei “Commentarii de bello Gallico” e nei  “Commentarii de bello civili”.

Giulio Cesare estese il  dominio della Res Publica Romana dall’oceano Atlantico al Reno, invase la Britannia ( Gran Bretagna), la Germania, combatté in Spagna, Grecia, Egitto e Gallia ( odierna Francia).

One comment

  1. a parte che probabilmente non parlò in latino, passando il rubicone, ma disse παξιμάδι οδού (pasimadi odu) che appunto vuol dire il dado è tratto (Alea iacta est). Oh, una chicca: la statua del Giulio Cesare fatta da Mussolini e posta a Rimini, poi trasportata nella caserma Giulio Cesare appunto a Rimini, di cui il comune di Rimini fece una copia per metterla nella piazza dove era ,ma non nello stesso posto, ebbene Mussolini la volle posare a Rimini, perché pensava che a Rimini passasse il Rubicone! Classica ignoranza di un maestrucolo di campagna. Ultimo commento: Giulio sbarcò in Britannia, ma per la conquista vera e propria bisogna aspettare l’Imperatore Claudio, verso il 43 dopo Cristo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *