UN’ONDATA SENZA FINE

Un’ondata senza fine di sbarchi ma anche di morti.

Ondate di migranti in arrivo si aggiungono alle migliaia di migrati già soccorsi  in questi ultimi mesi, il Vidimale si è visto così costretto, a causa di questa emergenza, a mandare ai prefetti l’invito a trovare nuovi alloggi, non escludendo di poter sistemare i prossimi arrivi di migranti in caso di necessità anche nelle caserme.

A marzo di quest’anno il direttore di Frontex, Fabrice Leggeri, aveva già affermato che per l’anno in corso ci si poteva aspettare dalle 500 mila al milione di persone in partenza dalla Libia.

” …Non c’è uno stop agli sbarchi e l’emergenza è sempre più grave…”, sono state queste le parole che ha detto il Ministro degli Interni Alfano, aggiungendo …” che l’Europa deve prendere in mano la situazione, non può dire che ha risolto il problema avendo dato 50 milioni di euro a Frontex…”

Negli ultimi giorni, complice il bel tempo sono ripresi gli sbarchi e oltre 8 mila sono  coloro che sono giunti in Italia tra uomini, donne e bambini, giunti sulle nostre coste su gommoni o barconi fatiscenti e quasi 500 sono  i morti in questi primi mesi del 2015.

Hanno partecipato ai soccorsi di questi migrati navi e aerei della Guardia Costiera, navi militari e mercantili.

M.Morcone, Capo del Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione del Ministro dell’Interno afferma che sulle coste italiane sono sbarcati circa 12 mila migrati in questi ultimi mesi.

In molti sono ormai certi che le misure di soccorso sono insufficienti, gli sbarchi sono aumentati ed evidente che anche la missione “Triton” che ha sostituito  “Mare Nostrum” sta fallendo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *