TUTTO CROLLA

Alcuni giorni fa, in una scuola primaria di Ostuni  “Enrico Pessina” si è staccato l’intonaco del soffitto di un’aula.

A causa del crollo 2 bambini e  la loro insegnante sono rimasti feriti. Una grande paura per tutti, i bambini sotto shock e i genitori furibondi perchè i loro figli nelle scuole non sono al sicuro.

La scuola era stata appena riaperta il 7 gennaio del 2015, dopo essere stata chiusa per diverso tempo proprio per risolvere la difficile situazione dei solai, quindi  lavori di ristrutturazione inutili, soldi spesi e buttati via, non solo ma si è sfiorata anche se per poco la tragedia.

Non è accettabile che in un paese civile l’intonaco del soffitto di un’aula appena ristrutturata possa cadere a pezzi sulle teste degli ignari alunni. Tutto ciò invece accade perchè i lavori vengono fatti con superficialità o ancora peggio perchè dilaga la corruzione e si cerca di risparmiare sul materiale.

Il governo continua a stanziare soldi per i vari lavori, infatti più di 7 mila sono i cantieri aperti, ma sembra una maledizione perchè poco tempo dopo, ciò che viene ristrutturato o completato cade a pezzi: scuole, viadotti, strade, ecc… .

Molti sostengono che se cade un pò di intonaco dal soffitto non è poi così grave e non è necessario che tutti ne parlino,  e che il governo in tutto ciò non c’entra ma non è così, se qualcosa va male in primis è il Comune responsabile dei lavori e poi lo Stato, infatti è il Ministero che finanzia ed  ha, anche il dovere di controllare, la palla come sempre rimbalza da uno a un altro ma raramente i responsabili pagano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *