Come te nessuno mai

51-52-55-57-60. Non è un consiglio per la prossima estrazione del Lotto. Nè una misteriosa sequenza per gli appassionati di enigmistica. È semplicemente ciò che recita il tabellino di Bayern Monaco – Wolfsburg, sesta giornata della Bundesliga. E non ci sarebbe nulla di sconvolgente se accanto ai ravvicinati numeretti non ci fosse uno ed un unico nome: Lewandowski.

Mai nella storia del calcio un giocatore aveva realizzato 5 goal subentrando dalla panchina nel secondo tempo. Mai nessuno lo aveva fatto in nove minuti. Che nelle giornate di grazia sapesse trasformarsi in cecchino infallibile si era già intuito il 23 aprile del 2013, nella semifinale di andata della Champions League. 54 minuti. Tanto gli era bastato per schiantare con 4 reti il Real Madrid ed ipotecare la finale per il suo Borussia Dortmund. Ma quanto avvenuto ieri sera all’Allianz Arena rasenta i limiti del surreale.

Cinque goal. Dieci volte la distanza tra dischetto di centrocampo e linea di porta. Almeno cinquecento metri. Cinquecentoquaranta secondi. Al netto delle tutto sommato contenute esultanze. Tanto per rendere l’idea, se il maestro Camilleri avesse acceso una sigaretta davanti alla pay tv al 6′ della ripresa, molto probabilmente avrebbe aspirato l’ultima soddisfacente boccata in coincidenza della quinta surreale marcatura.

I maligni obietteranno che gli avversari erano frastornati dallo scandalo Volkswagen, azionista al 100% del Verein für Leibesübungen Wolfsburg. La controprova dell’assoluta unicità di quanto andato in scena in Baviera è tutta nello sguardo incredulo di Pep Guardiola. Uno che pure qualche marziano, Messi per tutti, l’ha allenato. Per la cronaca i verdi di Sassonia erano andati in vantaggio al 26′ con il promettente Caligiuri, e con la vittoria di ieri sera il Bayern si conferma in vetta alla classifica a punteggio pieno. Ma davanti a quei già epici nove minuti, in fondo, questi dettagli interessano veramente a qualcuno?

Di: Matteo Marti

guardiola
Un incredulo Pep Guardiola

 

 

 

 

 

 

 

(Foto ANSA)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *