ACCADDE OGGI…

Il 16 ottobre del 1793 muore a Parigi la regina Maria Antonietta, sposa del re Luigi XVI. Processata sommariamente e giudicata colpevole morì con dignità sulla ghigliottina. Maria Antonietta nacque a Vienna  il 2 novembre 1755, è la penultima dei sedici figli di Maria Teresa d’Austria e di Francesco Stefano di Lorena,  Imperatore del Sacro Romano Impero. Venne data in sposa quattordicenne al delfino di Francia e  il 19 aprile del 1770 le nozze vennero celebrate a Vienna per procura, mentre  vennero celebrate in forma solenne a Versailles il 16 maggio. La frivolezza del suo carattere, i favoritismi e le ingerenze negli intrighi di corte le inimicarono molti della corte di Parigi, infatti venne  descritta come una regina non all’altezza della situazione, fu una grande appassionata di teatro.  Nel 1783 a causa della crisi finanziaria, il re cadde in uno stato di profonda depressione e Maria Antonietta,  si ritrovò a entrare negli affari di Stato abbandonando i suoi interessi frivoli. Per cercare di migliorare la situazione Maria Antonietta attuò  ingenti tagli che  non migliorarono però la sua popolarità. Durante la Rivoluzione Francese fu imprigionata, insieme alla famiglia reale,  durante il periodo di prigionia dimostrò di essere una madre ( ebbe quattro figli) e una moglie esemplare.

Il 16 ottobre dal 1981 si celebra ogni anno la Giornata Mondiale dell’Alimentazione istituita dalla Fao  nel 1981 per celebrare la sua prima riunione avvenuta in Canada  il 16 ottobre 1945. Il tema di quest’anno è l’agricoltura familiare, che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della fame e della malnutrizione nel mondo.

–  Il 16 ottobre del 1978 fu eletto il 264° pontefice della Chiesa cattolica e anche il primo papa non italiano dal lontano 1523,  fu Karol Wojtyla che diventerà  Papa Giovanni Paolo II. Karol Wojtyla nacque a Wadowice il 18 maggio del 1920 nella Polonia meridionale; il 1° maggio del 2011 fu proclamato  beato dal suo immediato successore  Benedetto XVI, mentre il 27 aprile 2014 fu proclamato santo da papa Francesco insieme a papa Giovanni XXIII. Papa Giovanni Paolo II è stato  il primo pontefice polacco nella storia e il suo pontificato fu uno dei   più lunghi, infatti  è durato 26 anni, 5 mesi e 17 giorni ed è stato il terzo pontificato più lungo della storia (dopo quello di Pio IX e quello di  Pietro apostolo). Si oppose fermamente all’aborto e all’eutanasia, e confermò l’approccio tradizionale della Chiesa sulla sessualità  umana, sul celibato dei preti, sul sacerdozio femminile. Viaggiò in tutto il mondo compiendo ben 104 viaggi apostolici; praticò: sci, nuoto, canottaggio, calcio  e fu amante della montagna, continuò a praticare sport finché la salute glielo permise; conosceva e parlava 11 idiomi diversi:polacco, slovacco, russo, italiano,  francese, spagnolo, portoghese, tedesco, ucraino e inglese, oltre al latino ecclesiastico. Nell’agosto del 1944, durante la seconda guerra mondiale, evitò di essere deportato, ordinato sacerdote insegnò etica all’Università Jagellonica, Cracovia-Polonia,(una delle più antiche università d’Europa  e del mondo) e all’università di Lublino. Papa Wojtyła beatificò  e canonizzò, molte più persone di ogni altro pontefice, quelle beatificate furono 1338 e quelle canonizzate 482. Nel 1981 subì un’attentato quasi mortale da parte di un  killer professionista turco.

Il suo predecessore fu Papa Giovanni Paolo I, il suo pontificato fu tra i più brevi  nella storia della Chiesa cattolica: la sua morte avvenne dopo soli 33 giorni di pontificato, viene ricordato con l’appellativo di “papa del Sorriso”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *