SOLENNITÀ DELL’IMMACOLATA

     Luca, evangelista della misericordia, scrive un vangelo nel quale intende mostrare le viscere di misericordia di Dio. Nel racconto dell’Annunciazione è sublimemente delineato il progetto di amore di Dio per l’umanità. Essa, ferita a causa del peccato, ottiene salvezza dall’obbedienza di una fanciulla che presta il suo generoso e incondizionato “fiat” all’opera redentrice dell’Onnipotente. Il Figlio di Dio può venire nel mondo grazie alla prima disponibilità di una creatura resa perfetta dalla grazia. Maria è la figlia di Sion “piena di grazia”; Maria è colei che, visitata dal suo Signore, consegna Dio nel suo grembo per nascere bambino. A Lei possiamo ricorrere perché trasuda grazia, grazia respira ed espira, grazia manda dalle sue mani e da tutto il suo corpo. Lei è la sorgente della grazia che Cristo Signore ci ha dato come nostra Madre. Non vi è grazia ad essa impossibile. Non vi è conversione di un cuore che non si possa chiedere. Non vi è salvezza di un’anima che Lei possa negare. Nulla troppo grande per Lei. La sua gioia ci appartiene, perché la nuova Eva ha detto il suo “sì” per tutti noi ed è sempre dalla nostra parte perché, nella dimora che ciascuno deve preparare al Signore, possa instaurarsi l’azione permanente dello Spirito Santo che ci fa sante dimore.

Maria accoglie l’annuncio dell’angelo e rende possibile l’inconcepibile: in lei il perdono si fa carne e la redenzione si compie. Nel cammino dell’Avvento Lei resta modello efficace di purezza di tutta la nostra vita, che può essere trasformata proprio a partire da una sincera adesione al progetto di Dio per noi. Che Maria, Immacolata al servizio incondizionato dell’amore, ci insegni a ricevere e a donare misericordia. Se ciò avverrà, anche noi potremo traboccare di gioia perché “favoriti” dall’amore del Padre e “privilegiati” per così tanta grazia, come la Vergine Figlia di Sion.

L’Anno Santo della Misericordia, con l’intercessione della Beata Vergine Maria, faccia di noi uomini nuovi trasformati dalla grazia!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *