ORTO SOCIALE URBANO: A BARI 2^ E 4^ DOMENICA DI OGNI MESE

Esiste a Bari una bellissima realtà chiamata “Orto Sociale Urbano” animata da quello spirito agreste di virgiliana memoria:

« Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi
silvestrem tenui Musam meditaris avena;
nos patriae finis et dulcia linquimus arva,
nos patriam fugimus; … »

che ci porta a conoscere un gruppo di amici che si sono riuniti con l’intento di riconciliarsi con la natura.

L’idea è nata dallo spirito d’iniziativa di Gianni Signorile, che nel 2010 aveva avviato questa attività di recupero di terreni abbandonati in città iniziando a coltivare un terreno incolto di proprietà della parrocchia di San Marco a Japigia.

Dal 2013 il gruppo di amici si è spostato in Corso Alcide De Gasperi al civico 477, in un terreno di proprietà di un privato che lo ha concesso in comodato d’uso gratuito, e lì hanno dato vita a questa nuova bellissima iniziativa: l’Orto Sociale Urbano.

Il loro intento, come ci racconta Alma Santamato, è quello di recuperare terreni incolti per renderli produttivi sostiuendo i social network con una agorà più convenzionale e sicuramente maggiormente in grado di far nascere e sviluppare legami più genuini come solo il lavoro “insieme” nei campi riesce a cementare.

salvatoresalvatore.jpg1salDa questa iniziativa è gemmato un altro esperimento il Gruppo di Acquisto Solidale.. Sorridente “GASS” che ha portato i novelli Cincinnato, che dopo una vita di lavoro si sono ritirati nei campi, a federarsi con produttori locali che si riuniscono nell’Orto ogni seconda e quarta domenica per vedere ai cittadini baresi i loro prodotti.

alm alm2

All’iniziativa possono aderire, con una piccola quota associativa che serve per le spese di gestione, tutti quei cittadini in cerca di emozioni vere da coltivare giorno dopo giorno con l’amore e la passione di un tempo. A loro saranno offerte amicizia e buon umore e la possibilità di trascorrere qualche ora lontano dal caos e dalla frenesia della vita moderna pur restando in città.

ORTO: aleternativa su scala umana all’agricoltura intensiva

SOCIALE: luogo di aggregazione multietnica e multi generazionale che coinvolge ed integra

URBANO: piccola soluzione pre creare luoghi verdi in città

SORRIDENTE: venite e lo scoprirete

Il loro link su FB:   https://www.facebook.com/GASSorridenteBari/?pnref=story.unseen-section

 

 

Traduzione de: Virgilio, Bucoliche, I, 1-4.

« Titiro, tu riposando alla cupola vasta di un faggio,
mediti un canto silvestre sulla sampogna leggera;
noi lasciamo i confini, lasciamo le dolci campagne,
noi fuggiamo la patria; … »

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *