I° DOMENICA DI QUARESIMA (Mt 4, 1-11) – ANNO A

La Quaresima è cominciata. A ricordarcelo non è solo il mutato colore dei paramenti liturgici, l’assenza dell’ “Alleluia” che precede la proclamazione del Vangelo, o del “De Teum” nella recita dell’Ufficio delle Letture. Ma, più in generale, è il deserto che la fa da padrone; il “dabar” che rende possibile l’incontro con Cristo e, a partire dall’ascolto della sua Parola di vita, ogni rinuncia al male e alle sue seduzioni.
La Quaresima non è un tempo di penitenza fine a se stessa, perché il suo prolungamento naturale e il suo compimento è la Pasqua. La Chiesa l’ha scelto, sin da antica data, come un tempo di preparazione al Battesimo per i catecumeni. Oggi, come nella Chiesa delle origini, anche noi siamo esortati a vivere in pienezza il nostro Battesimo, cercando di prepararci a tale evento di grazia proprio durante l’itinerario quaresimale. 


Con Gesù nostro Maestro possiamo vincere l’ambivalenza dell’antico serpente che è in noi come voce suadente e finta luce che proclama all’uomo di non avere bisogno di alcun Dio. Mondo, carne e Maligno cercano di distoglierci da ciò che conta davvero: L’uomo vive “di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” (Mt 4, 4). Perciò, nessuna tentazione di trasformare le pietre in pane, o di mettere alla prova Dio (chiedendo grazia e miracolo con sfacciata pretesa), o di farsi prevaricatori degli altri e dominatori di questo mondo, deve sfiorare la nostra mente. 
Viviamo questo tempo di grazia mettendo in campo le nostre migliori energie al fine di favorire in noi l’agire di Dio per mezzo del suo Santo Spirito. Solo a partire da una solida relazione di amore con Dio, per mezzo di Cristo, nello Spirito, faremo sgorgare in noi atti virtuosi con l’aiuto della preghiera, del digiuno e dell’elemosina. E solo la nostra sincera disponibilità a lasciarci incontrare dal Divin maestro ci renderà vittoriosi nelle tentazioni.

Buon cammino quaresimale, all’insegna del dono di sé al fratello più bisognoso!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *