LA CULTURA ALLA PORTATA DI TUTTI: ARRIVA LA CARD GRATUITA PER LE FASCE PIU’ DEBOLI

Il Comune della città metropolitana di Bari , con un finanziamento del fondo riserva pari a 150.000 euro, e come attuazione di un impegno preso dal sindaco Antonio Decaro durante la campagna elettorale, promuove la Card Cultura “Il tuo pass gratuito per le emozioni”

L’ iniziativa è rivolta alle famiglie, segnalate dai servizi Sociali, con reddito annuo inferiore a 3000 euro o che ne facciano richiesta presso i Municipi, presentando il certificato ISEE 2016, lo stato di famiglia e il documento di identità.

I richiedenti che risponderanno ai requisiti previsti riceveranno la card che darà la possibilità ai figli, di età compresa tra i 14 e i 20 anni, di poter andare a teatro gratuitamente ed avere convenzioni con librerie e negozi musicali.

La card cultura “il tuo pass gratuito”, permetterà l’ accesso a sette degli spettacoli che si terranno presso i teatri aderenti all’iniziativa, grazie agli 8.712 biglietti granatiti alle 1245 famiglie meno abbienti, per la stagione teatrale 2017-2018 .

La card riporterà le generalità dei beneficiari al fine di garantire la non-cedibilità o vendita della stessa.

Il Sindaco Decaro ritiene che questa iniziativa promuoverà uno stabile approccio alle passioni musicali e teatrali, soprattutto da parte dei più giovani , favorendo così la crescita culturale e le pari opportunità;

risulta essere questo, un progetto che , assieme ai “Cantieri di Cittadinanza” , promuove garanzie di tutela rivolte alle fasce sociali più deboli.

L’assessore Maselli, durante la presentazione della card cultura , ha ricordato alla cittadinanza quanto questi progetti siano rispondenti ai Principi Fondamentali enunciati dalla Costituzione della Repubblica italiana e garantiscano l’eguaglianza di tutti i cittadini, indipendentemente dalle possibilità economiche di ciascun nucleo familiare, poiché, come affermava il filosofo tedesco Hans Georg Gadamer, “la cultura è l’ unico bene dell’ umanità che , diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande”.

 

di: A. Depalma

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *