SOLENNITA’ DEL CORPO E SANGUE DI CRISTO – ANNO A

SOLENNITA’ DEL CORPO E SANGUE DI CRISTO – ANNO A
Gv 6, 51-58: “Io sono il pane vivo disceso dal cielo…”

Il mistero eucaristico lo celebriamo ogni domenica da protagonisti, quando sediamo alla mensa della Parola e del Pane di vita. Ma questa solennità ci invita a soffermarci in modo più contemplativo allo “scherzo” d’amore più bello che ci sia, in modo da sostare con l’Amato per ringraziarlo e adorarlo.

Sì, perché Gesù si offre a noi in un dono talmente grande che richiede, da parte di ciascuno di noi, una assunzione di responsabilità. L’Eucaristia racchiude tutta la storia di Gesù, una storia che pulsa di vita donata e spezzata per amore. Di morte in morte e di rinuncia in rinuncia il Cristo ci insegna a vivere, abbattendo ogni ostacolo e ogni muro di divisione tra noi e Lui. E si rivela a noi come ciò che è essenziale alla vita dell’uomo, perché comunica la vita vera della comunione, l’unica che è già proiettata nell’eterno, perché vissuta nella relazione con Cristo. 
L’Eucaristia è il pane che ci costringe ad andare al di là di ogni pretesa, a non sentirci tranquilli sino a quando l’Amato non è davvero con noi e in noi. Essa è il pane che si mangia prima con gli orecchi, ascoltando la Parola; poi, con la bocca, il cuore e l’intera persona. Gesù, infatti, vuole che ci nutriamo di Lui, non che lo riveriamo da lontano; Gesù esige di essere assimilato da noi, non di essere appena percepito o toccato. Tutti i riflettori devono essere puntati sulla sua Persona, sul suo volto, sulla sua realtà che ci permette di accedere a Dio in virtù della sua umanità assunta per amor nostro. 


Che ciascuno di noi, pertanto, possa comprendere che la vita eucaristica è vita della logica di Gesù, che ci chiede di assimilare i sui sentimenti, le sue parole e il suo modo di amare. E che ciascuno di noi soccorra la vita povera e limitata di quei tanti fratelli lacerati da un mondo sempre più diviso e frammentato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *