EVENTO STORICO

Il giorno 21 maggio 2017 si e’ compiuto un evento storico molto importante, per la prima volta in 930 anni, un frammento della costola sinistra del vescovo di Myra ” S. Nicola” è stato trasferito, temporaneamente, dalla Basilica di Bari a Mosca e a San Pietroburgo, Russia, dove è stata venerata  da circa due milioni e mezzo fedeli ed è tornata  nel capoluogo pugliese venerdì 28 luglio 2017.  La reliquia è rientrata  nella Basilica di Bari dove era attesa dai fedeli che hanno partecipato a una solenne processione con la recita dei vespri e la deposizione della reliquia nella tomba del Santo,  “E’ un grande gesto di comunione che facciamo nei confronti della chiesa Ortodossa “- ha rilevato padre Capotosto, rettore della Basilica Pontificia di San Nicola a Bari, il giorno della partenza. Ad accogliere la sacra reliquia, al suo rientro, c’erano il rettore della Chiesa Russa di Bari, padre Andrej Boytsov, il sindaco Antonio Decaro, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, gli uomini del Comitato San Nicola e picchetti d’onore delle forze dell’Ordine.

SAN NICOLA – CHI ERA…

             Nacque a Patara (coste del Mediterraneo in Turchia) da una famiglia benestante, divenendo  così erede di un ricco patrimonio che distribuì tra i poveri. Si trasferì a Myra dove fu ordinato sacerdote e poi venne acclamato dal popolo come nuovo vescovo; durante la persecuzione di Diocleziano nel 305 fu imprigionato e poi liberato da Costantino. Morì a Myra il 6 dicembre dell’anno 343. Nell’XI secolo ( 1087), una spedizione barese di 62 marinai, raggiunse Myra e si impadronì di una parte dello scheletro di Nicola e giunse a Bari l’8 maggio 1087; per questo motivo mentre la Chiesa cattolica lo ricorda il 6 dicembre (giorno della sua presunta data di nascita) i festeggiamenti, del Santo, a Bari, si svolgono l’8 maggio ( giorno dell’arrivo delle sue ossa nella città).  Le sue reliquie oltre che nella città di Bari  sono conservate in altre località italiane ed estere.

Protagonista di molte leggende riguardanti I poveri, divenne famoso gia’ nel Medioevo come uno dei santi più popolari del Cristianesimo.

E’ venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse altre confessioni cristiane.

La sua figura ha dato origine alla tradizione di Babbo Natale, personaggio noto anche al di fuori del mondo cristiano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *