Diritti dei minori e diritto comunitario: workshop in Fiera

Martedì 12 settembre, alle ore 11.00,  presso il Padiglione 138 della Fiera del Levante è stato presentato il progetto “Per Una Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati”,  promosso dall’Associazione Carretera Central in partenariato con il Comune di San Gimignano.

L’iniziativa, che ha fatto “tappa” a Bruxelles ed ha coinvolto le personalità di maggior spessore della Regione Puglia, è stata prevista dal programma “Famiglie in Fiera – la Family House di Cittafamiglie.it” e si è posta come obiettivo quello di promuovere, nell’ Unione Europea, un quadro di diritti fondamentali riconosciuti ai minori stranieri non accompagnati, di cui la stessa Unione diviene garante.

La proposta progettuale – patrocinata da ARCI, Consorzio NOVA, CNCA, Settimanale Left e ASGI – ha riscontrato, durante la presentazione tenutasi al Parlamento Europeo lo scorso 28 giugno, un notevole appoggio: in particolar modo le europarlamentari Elly Schlein e Silvia Costa si sono adoperate per fornire un sostegno attivo alla delicatissima questione che conta, sul solo territorio italiano, circa 5.000 tra i ragazzi stranieri che non abbiano compiuto il diciottesimo anno d’età.

La Carta, che sarà sottoscritta dall’associazione “Città dei Bimbi,  si propone di affrontare la questione “flussi migratori” e “integrazione” al fine di costruire veri e propri ponti culturali tra i vari Paesi, sopperendo al disagio che ha visto la scomparsa, negli ultimi anni, delle figure di sostegno e dei percorsi di accompagnamento di 10.000 minori residenti nell’ Unione Europea.

L’ iniziativa svoltasi a Bari lo scorso martedì ha visto la presenza di Giacomo Bassi – sindaco di San Gimigliano,  Adriano Scarpelli – presidente dell’ associazione di volontariato e cooperazione internazionale di Siena, Carretera Central, Anna Vita Perrone – dirigente della Teca del Mediterraneo, Antonio Decaro, Francesca Bottalico – assessore al Welfare del Comune di Bari, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, Elena Gentile – europarlamentare PD , Rosa D’Amato – europarlamentare M5S e l’assessore al Welfare Regione Puglia, Salvatore Nigro.

Il lavoro istruttorio per la rielaborazione delle linee-guida, avrà il suo inizio il prossimo autunno e si completerà con la realizzazione del testo definitivo della Carta, e con la sua entrata in vigore produrrà effetti vincolanti per i Paesi dell’Unione

Un percorso, quello presentato, che richiede una terapia d’urto a favore di una concreta solidarietà realizzabile con la collaborazione degli Stati membri e con un’ incisiva rivalutazione dei valori di democrazia e cultura che si intersecano per garantire ad ogni cittadino, ancor più se minore, una rete di pari opportunità, dignità sociale ed eguaglianza.

di A. Depalma

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *