DICEMBRE AL PARCO GARGASOLE

Prende vita il Parco di via Gargasole e lo fa animandosi di nonni e nipotini accorsi per piantare un albero, per gettare il seme di quella staffetta generazionale che molte culture richiamano con brocardi e adagi affidando, proprio a questo gesto semplice e intenso, il compito di rispondere al grande mistero della Vita.

Animatori dell’iniziativa sono i volontari di Ortocircuito che dopo aver salvato, perimetrando, un gruppo di rare orchidee spontanee pugliesi “Ophrys garganica” e dopo aver piantato alcune querce, pianta autoctona e simbolo della Murgia, hanno voluto, organizzare un momento dall’altissimo valore simbolico: piantare un albero.

A rispondere all’appello sono stati in tantissimi, nonni e nipotini insieme agli immancabili genitori tutti insieme per piantare un albero da affidare alle cure dei piccoli che, come ci racconta Manlio Epifania uno dei Volontari più attivi a scavare, piantare e spiegare come mettere a dimora le piante,  potranno iniziare a recuperare quel rapporto con la natura che li aiuterà ad essere cittadini più consapevoli.

Ma le iniziative non si fermano qui e continueranno per tutto il mese di dicembre grazie al contributo di altre Associazioni che partecipano alla riqualificazione del Parco Gargasole:

  • Street Artis, che si occuperà di decorare i muri perimetrali;
  • LAN, Laboratorio Architettura Naturale che, coinvolgendo grandi e piccoli in laboratori, impreziosiranno gli spazi del Parco creando sedute con elementi naturali;
  • Garden Faber, che realizzeranno piccole isole di autocostruzione intorno agli alberi.

Un dicembre da vivere tutto all’aria aperta, in armonia con la natura e con la consapevolezza che attraverso il recupero del rapporto col creato si potrà far maturare un generazione più consapevole dei proprio doveri nei confronti della natura. Una generazione che si rivolgerà alla natura consapevole dei suoi doveri e della necessità di impegnarsi per proteggere questo bene comune che l’uomo ha avuto in custodia.

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *