A Bitonto rivive l’antica arte militare

Al via il progetto dell’Asd Peri Toxeias

 

Domenica 8 aprile, dalle ore 11.00 alle ore 17.30 in via Orti Altone a Bitonto, si svolgerà una giornata di presentazione – preludio ad una serie di progetti – dell’attività di tiro con l’arco secondo gli usi e costumi di epoca medievale.
Questa giornata di avvicinamento alla filosofia e alla pratica delle armi da tiro antiche è il frutto di una accurata preparazione derivante dagli studi condotti dalla compagnia d’arme “Impuratus”, nata nel 2012 dall’ idea dell’attuale presidente Alessandro Sblano e del vice presidente Marco Scatterelli, i quali hanno voluto mettere in pratica le tecniche di combattimento schermistico.
Moltissimi sono gli eventi ai quali, sin da subito, la Compagnia d’Arme ha preso parte: dalla festa Federiciana organizzata a Gioia del Colle sino alla Battaglia dell’ Undicesimo secolo di Taranto;
altri noti eventi susseguitisi nel tempo, di caratura nazionale e locale, hanno visto la partecipazione dello stendardo del gruppo rievocativo bitontino.
Nell’ autunno 2015, gli Impuratus hanno preso parte all’ evento rievocativo della “Assedio alla rocca di Soncino” che ha ricostruito le schermaglie tra Soncino e le città vicine e, dunque, fra truppe del XII secolo.
Ricerca meticolosa, studio e messa in pratica di quanto appreso sono i tre requisiti fondamentali sui quali verte l’attività della Compagnia d’Arme, accademicamente impegnata nella riproduzione di tutti i connotati che hanno interessato il periodo intercorrente tra l’ anno Mille ed il Millequattrocento.
Da questa esperienza nasce la ASD Peri Toxeias, con l’ esigenza di dare una forma ed una sostanza all’arte militare del tiro con l’arco, negli stili che hanno riguardato l’ area geografica europea ed occidentale nel medioevo.

ANTONIA DEPALMA

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *