1968 – 2018 : 50 ANNI DOPO LA CONTESTAZIONE. RESOCONTO DEL CONVEGNO.

Si è svolto ieri, 9 maggio, come da previsione, presso la gremita sala consiliare del Comune di Capurso, il primo convegno organizzato dalla sezione di Capurso dell’associazione Apulia Onlus dal titolo “1968 – 2018: 50 anni dopo la contestazione”, con la collaborazione e il sostegno di Riccardo Zatton e del consigliere comunale Vito Giardino.

I saluti istituzionali del Sindaco Dott. Francesco Crudele, contenenti un inevitabile rinvio alla contingente situazione politica ed istituzionale del Paese, hanno aperto un incontro tematico sul ’68,  pensato per celebrare i 50 anni dagli storici eventi rivoluzionari. Gli interventi del Prof. Nicola Tenerelli (docente di Storia presso i Licei Cartesio di Triggiano) e dell’Avv. Francesco Giordano (sociologo del Diritto presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”) hanno consentito di coinvolgere l’attenta platea in una analisi critica delle contestazioni e rivendicazioni del 1968, ricostruendone le matrici storico-geografiche e il retroterra filosofico, politico e sociologico.

A moderare ed introdurre i relatori il Dott. Francesco D’Elia, delegato Apulia Onlus di Capurso: “In qualità di delegato dell’Associazione Apulia Onlus posso ritenermi pienamente soddisfatto per la buona riuscita dell’evento e la grande partecipazione da parte dei cittadini capursesi e non. E’ stato analizzato sotto il profilo storico e sociologico uno dei periodi più affacsinanti e tumultuosi delle nostra storia moderna. Non si può migliorare il fuuro senza conoscere il passato”, queste le sue affermazioni al termine dei lavori.

Positive anche le impressioni del Consigliere comunale Vito Giardino: “Non capita tutti i giorni di trovare un gruppo di ragazzi che, nel 2018, abbia una forte passione ed attrazione nei confronti di temi come il 1968. Oggi i giovani vivono una forte crisi di identità politica oltre che culturale, pertanto ben vengano queste iniziative. Complimenti all’organizzazione oltre che ai pregevoli ospiti, che hanno allietato questa serata con ricostruzioni storiche e filosofiche molto interessanti. Chi come me ha vissuto in prima linea il mondo dell’associazionismo universitario (in passato Vito Giardino è stato C.d.a. dell’Uniba per Azione Universitaria, n.d.r.) non poteva che accogliere positivamente un evento di questa portata. Complimenti.”

 

Di Riccardo Zatton

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *