MOLFETTA RICORDA LA GRANDE GUERRA

In occasione del centenario dalla fine della prima Guerra Mondiale, la community “Condivisione
Italia” in collaborazione con l’Ass. culturale “Eredi della Storia”, l’Ass. Mutilati ed Invalidi di
Guerra (A.N.M.I.G.), Ass. Nazionale Combattenti e Reduci di guerra (A.N.C.R.) e l’ Istituto Nastro
Azzurro, ha promosso l’evento memoriale sulla Grande Guerra: “1918 – 2018. 100 anni dalla Grande Guerra” che si terrà Giovedì 8 Novembre alle ore 10.00 presso la Sala Consiliare del Comune di
Molfetta sita in P.zza Municipio.
“L’evento – afferma il Dott. Mauro Binetti, organizzatore dell’evento- ha l’obiettivo di coinvolgere
soprattutto i giovani dell’ultimo anno delle scuole medie superiori, dato il periodo storico analizzato coincidente con il programma di studi, affinché si crei una coscienza comune sulla rilevanza di situazioni storico-sociali come la I guerra mondiale. Seppur lontano nel tempo, il conflitto ha segnato profondamente il XX secolo rappresentando uno snodo fondamentale della storia contemporanea e contribuendo a creare le basi e i valori fondanti dell’attuale società italiana ed europea.
Il contributo della Ass. Eredi della Storia, nella persona del presidente Dott. Michele Spadavecchia, consiste, come dichiara quest’ultimo, “nel dare alla città di Molfetta una giornata che sia un segnale di speranza che si oppone ad un disegno del mondo accademico di una sistematica operazione di oblio. Il recupero della memoria per non essere “diluiti nel nulla”.
L’evento sarà introdotto e moderato dal Dott. Francesco D’Elia, i saluti introduttivi saranno
effettuati dal Sindaco della Città di Molfetta Tommaso Minervini, dal Vescovo della Diocesi di
Molfetta Mons. Domenico Cornacchia, dal Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Sara Allegretta,
dal Consigliere Regionale Domenico Damascelli, dal Presidente degli Eredi della Storia Dott.
Michele Spadavecchia, dal Presidente Regionale ANMIG, Avv. Nicola Bufi
Relatori dell’evento saranno:
– Prof. Nicola Neri, docente di “Storia della Guerra e delle Istituzioni Militari” presso il
Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro;
– Dott. Giuseppe Saverio Poli, Figlio di Gabriele Poli – Alpinista combattente nell’esercito regio
della I Guerra Mondiale.
Inoltre dal 3 al 18 Novembre sarà allestita una mostra con materiale storico unico della Prima
Guerra Mondiale, custodito dall’ “Associazione Eredi della storia” presso la “Sala dei Templari” del
Comune di Molfetta sita alla Via P.zza Municipio, con l’obiettivo di rivisitare e ricreare l’ambiente
storico con uomini vestiti con divise originali indossati dai soldati durante il conflitto.
“La prima guerra mondiale, conclude Binetti, fu la guerra che cambiò, con numeri alla mano, quella
che è la scala quantitativa delle vittime in un conflitto. Il ricordo pertanto deve essere più vivo che
mai. Ricordare quei 20 milioni di morti ed altrettanti feriti, ricordare quegli anni e cosa ne è
scaturito è e deve essere il nostro obiettivo”.
Francesco D’Elia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *