APULIA, ESERCITO, ROTARY E CRI INSIEME

L’associazione e le istituzioni civili e militari in concerto con il Rotary per “Dona un sorriso all’Albania”

Si è conclusa la maratona di solidarietà “Dona un sorriso all’Albania”, organizzata da Apulia Onlus per sostenere la Caritas del Paese delle aquile.

Nel weekend, l’Associazione Apulia, ha infatti mobilitato i cittadini pugliesi per raccogliere vestiti, alimenti a lunga conservazione e materiale didattico da consegnare al popolo albanese.  Una due giorni articolata che si è aperta con l’esibizione del gruppo musicale Otherwordly che ha riscaldato i cuori di chi ha risposto all’appello di solidarietà verso gli eredi di Giorgio Castriota, detto Scanderbeg e si è conclusa sotto la pioggia battente registrando una raccolta che ha sorpreso anche lo stesso vice direttore della Caritas Albania Dott. Florian Kamsi giunto a Bari per l’occasione.

Al fianco degli Apulici, oltre alle giovanissime promesse musicali, numerosissime realtà associative come il Rotar Act Club Bari, il Rotary Club Mediterraneo e l’Associazione Amici di Cuore, rappresentati rispettivamente dall’Avvocato Jacopo Metta e dall’Ing. Angelo Lobefaro, e la Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Bari rappresentata dal Dott. Vito Attolico.

Le associazioni si sono date appuntamento nel piazzale della Parrocchia Mater Ecclesiae dove hanno installato, grazie al supporto logistico dei militari dell’Esercito, una tenda per la raccolta che è stata letteralmente presa affettuosamente d’assalto dai baresi, inoltre, sempre i militari della Brigata Pinerolo, di stanza a Barletta presso l’82 Reggimento Fanteria “Torino”, hanno aderito in forma privata raccogliendo generi alimentari e materiale didattico per i bambini albanesi che sono stati consegnati al delegato dell’Associazione Apulia per la BAT Igor Schirinzi.

L’iniziativa, ha ricordato il Presidente di Apulia Onlus, dott. Leonardo D’Elia, è stata organizzata non a caso il 7 aprile, data d’inizio dell’invasione dell’Albania nel 1939, per sottolineare come il futuro dei popoli del Mediterraneo deve essere la pace e la solidarietà. “Dobbiamo guardare al futuro” ha chiosato il Presidente di Apulia, “un futuro che tenga conto della nostra storia, delle nostre identità ma sappia guardare con ottimismo al domani. E per fare ciò occorre impegnarsi affinché chi è meno fortunato possa trovare la forza per sorridere. Dona un sorriso vuole essere un inno all’ottimismo, sorretto da azioni concrete finalizzate al sostanziare con azioni utili parole come fratellanza, solidarità e carità troppo spesso declinate solo per convenienza”

Infine, il dott. D’Elia ha voluto rivolgere il suo ringraziamento non solo alle associazioni e agli imprenditori che hanno collaborato all’evento ma anche al Parroco don Ambrogio Avelluto per aver aperto le porte della sua comunità a questa iniziativa che “non avrebbe potuto realizzarsi in questo modo” ha concluso D’Elia “senza la collaborazione di tutti e senza il supporto logistico dell’Esercito che ancora una volta ha dimostrato di saper essere vicino ai cittadini dimostrando eccezionali capacità dual use”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *